Come si opera

Premessa molto importante, queste sono solo mie considerazioni sui modi in cui si deveono utilizzare certi accessori. Io non sono contrario all'uso di amplificatori lineari bensì agli utilizzi impropri o senza cognizione di causa.

Innanzitutto vedo, ma più correttamente sento, che il 90 percento di chi usa un amplificatore a valvole non ha la più pallida idea di come si effettuino gli accordi. L'accordo con il TUNE ed il LOAD serve ad adattare l'impedenza di uscita dell'amplificatore stesso nei confronti del carico (antenna) a seconda della frequenza di trasmissione. Non ho scritto nessun riferimento alla potenza; perchè adattare il carico non ha nulla a che vedere con la potenza in gioco, se ne deduce che è buona cosa effettuare questa operazione alla minima potenza ammessa dall'amplificatore per vari motivi; primo non si disturba e secondo non si rischia di bruciare o accorciare la vita delle valvole stesse nel caso di disadattamenti di un certo peso (vuoi perchè non si è centrati sulla banda oppure si è troppo distanti dalla frequenza che si intende usare).

Una delle cose che non sopporto o meglio mi fa cadere le braccia è sentire chi accorda sulla frequenza sulla quale forse si trova una stazione rara oppure una attivazione, forse questi operatori non sanno che le caratteristiche del circuito di adattamento del carico degli amplificatori a valvole non è a banda stretta/issima, si può utilizzare una frequenza spostata di 5KHz per questa procedura che in uscita non camabia nulla quando si torna sulla frequenza interessata, potrebbero esserci 2, 3, 10W di meno ma cosa comportano su potenze di 800-1000-1500W (10W sono l'1 per 100) nulla il nostro corrispondente o attivatore non se ne accorge nemmeno!

Per adattare il carico servono valori costanti di pilotaggio che ci diano indicazioni di adattamento in tempi rapidi per essere operativi nel più breve tempo possibile. Non è possibile sentire ancora chi emette fischi ola ola e chissà cos'altro per adattare il carico del proprio amplificatore; nemmeno i denigrati CB (a torto) fanno quelle cose. Se sul manuale le indicazioni di accordo parlano di segnale costante vuol dire che dovete cambiare modo di emissione utilizzando il CW o FM.

Sentiamo la stazione che ci interessa, accendiamo il lineare, quando caldo ci spostiamo di 5KHz mettiamo in FM e abbassiamo la potenza del RTX, controlliamo la posizione delle manopole sul pannello dell'amplificatore siano coerenti con la banda su cui ci troviamo e se tutto è ok pigiamo questo benedetto PTT; agiamo sui controlli dell'amplificatore (di solito il LOAD poi il TUNE) quando il rosmetro indica il valore più basso di ROS, molliamo il PTT, riportiamo il modo operativo su SSB (USB o LSB a seconda della banda) riposizioniamo il VFO sulla frequenza di ascolto eh.... ascoltiamo, magari trasmette in SPLIT; trasmette sulla frequenza dove lo sentiamo noi e riceve su una o un range di frequenze vicine, di solito se non sentite nessuno chiamare su quella frequenza o qualche chiamata senza risposta, è qualcuno che non sa ascoltare e che ovviamente non riceverà mai risposta eccetto "Is working in split". Questo però dovremmo averlo gia fatto prima perchè ci consente di spostarci dei famosi 5KHz dove poi andremo a trasmettere. Per esempio sentiamo che dice "from 5 to 10 up" vuol dire che riceve da 5KHz a 10KHz sopra la frequenza su cui lo ascoltiamo, allora i 5KHz di scostamento saranno verso l'alto, sopra in pratica, posizioneremo il secondo VFO dell'apparato su una frequenza qualsiasi tra i 5 e i 10 KHz superiori, attiviamo lo SPLIT e finalmente possiamo chiamare.

Il mio QTH si trova all'estremo nord dell'ITALIA, sono anche schermato da montagne alte sino a 2500mt verso sud e si trovano a meno di un chilometro da me che vivo nel fondovalle a 300m slm eppure sento molte stazioni "intubate" con un audio pessimo e super compresso che escono con il lineare per i QSO serali, nessuno dice mai che escono male ma fanno veramente pena, io con 100W ed una end-fed collego il centro e il sud senza nessun problema, se vivessi in pianura o in collina basterebbero una verticale e 10W però certamente non è lo stesso con direttiva a lineare ma, non sono solo italiani quelli che fanno così, anche in altri paesi a noi vicini ci sono soggetti che operano in queste condizioni e seminano consigli su come avere un grande e potente segnale.

Quando sento queste cose grido ad alta voce viva il QRP, anche se a me sembra che ora, se hai solo i 100W dell'apparato . . . . . sei in QRP! Hi.

Questa sera ascoltavo in 40 metri il Giappone (non ancora collegato al 26/08/2017), arrivava molto bene, ci ho provato ma segnali molto più forti del mio mi coprivano in chiamata. Mi veniva da sorridere (per non piangere) sentire chi chiamava e voleva fare DX cercare di intavolare un discorso senza conoscere nemmeno una parola di inglese con l'operatore giapponese, dare condizioni del tempo, in italiano ovviamente!! Salutare dicendo buonasera o buonanotte, la, nel paese del sol levante, stava sorgendo il sole!! Al massimo buon giorno. Avete mai sentito un moscovita chiamare dicendo "capitale della russia" o un fracese da parigi "capitale della francia", bene l'ignoranza supera ogni immaginazione; da noi chiamano dicendo "cq dx roma capital" "de che?" abbiate la decenza di non fare i burini! Rispondere "... from roma capital". BASTA!!!

scusate lo sfogo